DAGLI OROSCOPI ALLE INGIURIE, TORNA SCRIBA. A BOLOGNA DALL’8 AL 10 NOVEMBRE IL FESTIVAL SUL MESTIERE DI SCRIVERE

November 4, 2013 § Leave a comment

IMG_8339Dagli oroscopi alle ricette, dalla satira alle favole, passando per la vendita di opere d’arte e le ingiurie. A Bologna dall’8 al 10 novembre torna Scriba Festival, la kermesse dedicata alle scritture di mestiere organizzata dal gruppo Finzioni (Associazione culturale e Bottega di narrazione), in collaborazione con l’agenzia The Hook Com.

Tre giorni di incontri, dibattiti e confronti per dare spazio a tutte le professioni della scrittura, spesso ignorate da altre manifestazioni ed eventi culturali. Per tutta la durata del festival, Bologna si trasformerà in un laboratorio di idee per una nuova riflessione dal vivo sul tema delle scritture per mestiere. Esperti, professionisti e pubblico si confronteranno non solo su come si scrive un romanzo, un blog, il testo di una canzone o la sceneggiatura di un film ma anche su come nascono e si sviluppano alcuni strumenti che fanno parte della vita di tutti i giorni: dalle ricette utilizzate in cucina a un libro per bambini, per arrivare agli oroscopi o al modo di comunicare grazie alle nuove tecnologie (e-book, App, social media).

“Chi pratica la scrittura sa benissimo che qualsiasi tipo di narrazione è, prima di tutto, un racconto: da una forma più intima, come può essere una lettera o un diario, ai bugiardini delle medicine, ai verbali della polizia per finire alla satira – spiega Carlo Lucarelli, componente del comitato scientifico del festival –  Sono tutte forme di scrittura che hanno un motivo, e soprattutto, un modo per essere fatte. Questo è Scriba: un momento per mettersi a ragionare su tutto quello che ruota attorno a un racconto, partendo dalla cosa scritta per arrivare al motivo per la quale, appunto, è stata scritta. È un festival unico in Italia che, come scrittori, siamo orgogliosi si faccia proprio a Bologna”.

Scriba Festival, però, sarà anche uno spazio dove far emergere nuovi talenti grazie all’iniziativa ‘Scrivi a Scriba’ riservata a scrittori esordienti che abbiano la voglia di mettersi alla prova attraverso dei testi scritti o con le immagini di un video. Tutti gli appuntamenti sono gratuiti e aperti al pubblico e saranno moderati dagli allievi di Bottega Finzioni, il laboratorio di narrazione fondato da Carlo Lucarelli, Giampiero Rigosi e Michele Cogo. Il festival potrà essere seguito in diretta su Facebook e su Twitter attraverso l’hashtag #Scriba.

 

I LUOGHI DEL FESTIVAL

Organizzato da Finzioni Associazione Culturale e da Bottega Finzioni, Scriba Festival avrà come sfondo il centro di Bologna. Sotto le Due Torri, da venerdì 8 a domenica 10 novembre, gli incontri e i dibattiti del festival si divideranno tra le Librerie.coop Ambasciatori e Zanichelli, il Museo Civico Archeologico, la Libreria per ragazzi Giannino Stoppani, la Biblioteca Salaborsa, la Biblioteca Borges, oltre ai locali La Linea (piazza Re Enzo) e La Gazzetta (via Zamboni). Il festival farà ritorno in un’azienda con due appuntamenti (necessaria la prenotazione) in GIMA – IMA Industries – Gruppo IMA a Zola Predosa, e ad Ozzano Emilia presso il Centro Servizi IMA. L’Auditorium Unipol (via Stalingrado 37, Bologna), infine, ospiterà la proiezione del film “Cessna 425: un mistero in fondo al lago” dei registi Enrico Lombardi e Luca Jaggli.

IL PROGRAMMA

L’apertura ufficiale di Scriba si svolgerà venerdì 8 novembre alle 15 alla Libreria Coop Ambasciatori con la presentazione del festival da parte del direttore Piero Di Domenico e del comitato scientifico formato da Carlo Lucarelli, Paolo Fabbri, Marcello Fois, Michele Cogo e Giampiero Rigosi. Ma già giovedì 7 novembre il festival vivrà una particolare serata d’anteprima a Ozzano dove, presso il Centro Servizi IMA (in via Emilia 237), lo scrittore e sceneggiatore Ermanno Cavazzoni e la blogger Martina Montague dialogheranno di salute e letteratura grazie a un incontro su Le poesie terapeutiche e i bugiardini. Se la Montague parlerà della sua esperienza come autrice di recensioni dei fogli illustrativi dei medicinali raccolte nel blog Criticapsichiatrica, Cavazzoni proverà a far rivivere la raccolta delle Poesie terapeutiche pubblicate negli anni ’90 dall’Università del Progetto di Reggio Emilia e che in libreria riuscirono a vendere oltre 400mila copie.

Il giorno dopo, venerdì 8 novembre, il festival entrerà nel vivo: prima alle 16 con un incontro con alcune scuole di scrittura italiane alla Libreria.coop Ambasciatori, e poi nella sala Risorgimento del Museo Civico Archeologico con Paolo Albani, coautore del Dizionario delle lingue immaginarie.  Alle 17, nella sede di GIMA a Zola Predosa (necessaria la prenotazione), il semiologo Paolo Fabbri e il giornalista Vito Tartamella terranno una ‘lezione’ sugli “insulti, le parole che feriscono”. Un tema che verrà poi ripreso, con l’aiuto degli attori Angelo Colosimo e Alessandro Fullin (Zelig Circus, G day) alle 21 al ristorante La Gazzetta di via Zamboni, in una serata teatrale con sfide tematiche proprio a base di ingiurie creative.

Alle 18 al Museo Civico Archeologico spazio ai sapori e ai gusti della tavola con la critica gastronomica di Marco Bolasco, mentre mezz’ora più tardi alla libreria per ragazzi Giannino Stoppani di via Rizzoli, Janna Carioli (La Melevisione) e Frida Forlani (cantante e autrice teatrale) parleranno di come si scrive una fiaba. Dedicato ai più piccoli, ma non solo, anche l’incontro con Matteo Casali (Scuola internazionale di Comics) e Giovanni Barbieri (esperto di animazione, Winx Club e PopPixie): i due dalle 19 al Museo Civico Archeologico proveranno a spiegare al pubblico come cambia il ruolo della sceneggiatura da un fumetto all’animazione.

La seconda giornata di Scriba si aprirà sabato 9 novembre alle 10 alla Libreria.coop Zanichelli di piazza Galvani con l’autore di e-book e App Andrea Malossini, mentre un’ora più tardi le blogger Bruna Fusco e Chiara Baldi parleranno di come raccontare viaggi low cost. Alle 12 spazio alle stelle e agli oroscopi con gli astrologi Paolo Crimaldi (astrologia karmica) e Susanna Schimperna (Velvet, Tv Sorrisi e Canzoni) mentre alle 15 la giornata continuerà con “Le parole inventate” di Anna Petrazzuolo. Un’ora dopo Andrea Bacci ed Emilio Marrese (La Repubblica) affronteranno il mondo dello sport, mentre allo stesso orario nella Biblioteca Borges di via dello Scalo, la pedagogista e scrittrice Beatrice Masella ed Emanuela Busà (divulgatrice scientifica) cercheranno di svelare i segreti della scrittura per ragazzi, tra mistero e scienza.

Alle 17 in Libreria.coop Zanichelli Marcello Fois proverà a spiegare come è possibile scrivere partendo dalle immagini degli Home Movies (Archivio nazionale del film di famiglia) mentre alle 17.30 alla libreria Giannino Stoppani, Stefano Bordiglioni e Maria Cristina Scalabrini si concentreranno sulle particolarità della scrittura di un testo scolastico. Alle 18 largo al cinema con la sceneggiatrice Lara Fremder (Figli- Hijos) mentre in contemporanea al MAMbo Paolo Fabbri farà da moderatore in una sfida tra venditori di opere d’arte con verdetto finale che sarà pronunciato del pubblico presente. Ci sarà sicuramente da sorridere anche alle 19 alla Libreria Zanichelli con il blog collettivo di satira Spinoza mentre alle 21 all’Auditorium Unipol la seconda giornata di Scriba si concluderà con la proiezione di Cessna 425: un mistero in fondo al lago, un film realizzato nel 1995 da Enrico Lombardi e Luca Jaggli. I due, partendo da una storia realmente accaduta (la caduta di un aereo da turismo nel lago di Costanza in Svizzera), hanno costruito una falsa inchiesta giornalistica, tra spionaggio e intrighi internazionali, aiutati da quello che allora era solo un gruppo di scrittori di belle speranze ma che oggi rappresenta il meglio della letteratura noir italiana: Marcello Fois, Carlo Lucarelli, Gianfranco Nerozzi e Davide Pinardi.

L’ultima giornata, domenica 10 novembre, si aprirà al bar La Linea di piazza Re Enzo con la satira coinvolgente di Pinuccio, al secolo Alessio Giannone, che verrà affiancato dal giornalista Carlo Gubitosa, mentre un’ora più tardi spazio ai titoli più azzeccati del panorama dell’informazione italiana con i giornalisti de Il Manifesto, Tommaso Di Francesco e Matteo Bartocci. Alle 15 alla Libreria.coop Zanichelli il Premio Ubu 2009, Cesare Lievi, parlerà di come si scrive per il teatro, mentre alle 16 sarà la volta delle nuove frontiere del narrare con Ivan Cotroneo, autore della web series Una mamma imperfetta. Alle 17 sarà la volta della musica e delle parole de Lo Stato Sociale mentre alle 18 Ermanno Cavazzoni saluterà il pubblico della seconda edizione di Scriba con una lezione particolare sullo “scrivere tutto sbagliato”.

GLI SCRITTI INEDITI

Scriba Festival dà l’opportunità a scrittori esordienti o emergenti di mettersi in mostra e dialogare con i professionisti dello scrivere durante tutti e tre i giorni della kermesse grazie all’iniziativa Scrivi a Scriba che ha avuto il compito di selezionare le migliori idee, spunti e soggetti inediti che riguardavano le scritture di mestiere. Quest’anno alle sezioni tradizionali del contest (musica, teatro, cinema, ragazzi, oroscopi e cucina) se ne sono aggiunte altre due (ingiurie e venditori di opere d’arte) che hanno dato la possibilità ai partecipanti di utilizzare oltre che la parola scritta anche le immagini video per poter sviluppare la propria creatività.  Alla fine, tra tutto il materiale inviato verranno selezionati tre soggetti per ogni categoria e i rispettivi autori saranno invitati a uno degli appuntamenti del festival dove il materiale verrà presentato e giudicato in pubblico dagli ospiti della kermesse. Solo un autore per ciascuna categoria però si aggiudicherà il contest e avrà la possibilità di assistere ad alcuni lezioni magistrali organizzate da Bottega Finzioni all’interno delle sette aree del laboratorio di narrazione fondato a Bologna da Carlo Lucarelli, Giampiero Rigosi e Michele Cogo: fiction, non fiction, letteratura, teatro, produzioni per bambini e ragazzi, videogame e fumetto.

IL PRONTO SOCCORSO NARRATIVO

Scriba ospiterà per due giornate anche il Pronto Soccorso Narrativo, il punto d’ascolto ideato da Associazione Culturale Finzioni grazie al sostegno di Fondazione Unipolis per cercare di aiutare gli aspiranti scrittori in difficoltà. Venerdì 8 e sabato 9 nella piazza coperta di Biblioteca Salaborsa il pubblico avrà a disposizione un volontario dell’Associazione Finzioni a cui sottoporre i propri dubbi narrativi e provare insieme a risolverli, attraverso il dialogo e il confronto. L’orario di apertura del PSN sarà in linea con quello della Biblioteca:  venerdì dalle 10 alle 20 e sabato dalle 10 alle 19. Per ulteriori informazioni si può visitare il sito www.prontosoccorsonarrativo.it.

Per leggere il regolamento di Scrivi a Scriba, consultare il programma completo degli appuntamenti, scaricare la mappa dei luoghi del festival e conoscere tutti gli ospiti che animeranno la kermesse basta collegarsi al sito http://www.scribafestival.it. Nei tre giorni del festival, digitando su Twitter l’hashtag #Scriba, sarà possibile seguire in tempo reale tutti gli eventi.

Advertisements

Tagged: , , , , , , ,

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

What’s this?

You are currently reading DAGLI OROSCOPI ALLE INGIURIE, TORNA SCRIBA. A BOLOGNA DALL’8 AL 10 NOVEMBRE IL FESTIVAL SUL MESTIERE DI SCRIVERE at ScribaFestival.

meta

%d bloggers like this: